Lingue e culture del Mediterraneo e dei Balcani: un’introduzione

Inizio delle lezioni: 12 dicembre

Apertura iscrizioni: 28 novembre

Docenti

    Assia Assenova, Enric Bou, Caterina Carpinato, Aurora Firta, Flora Koleci, Iliana Krapova, Eugenia Liosatou, Aleksandra Mladenovic, Albert Morales, Patrizio Rigobon, Giuseppina Turano.

Obiettivi

    Questa attività formativa, pensata in una prospettiva multilinguistica, multidisciplinare e multiculturale, si prefigge di offrire un semplice primo approccio ad alcune delle lingue, culture e letterature che si studiano all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Partendo dalla Catalogna si arriva ai Balcani attraverso la Romania, la Serbia, la Croazia, la Bulgaria, l’Albania e la Grecia, alla scoperta delle loro lingue, culture e società. Ciascun paese sarà considerato nell’unicità della sua storia, della sua tradizione e della sua identità. Diversi perché di diversa origine ma le tendenze culturali dominanti in ciascuno di essi sono importanti per l’intero contesto europeo ed occidentale. Nell’ordine della presentazione all’interno del corso saranno sviluppate sei unità didattiche dedicate rispettivamente alla lingua e cultura catalana (unità I), romena (unità II), greca (unità III), albanese (unità IV), bulgara (unità V) e serbo-croata (unità VI). Si tratta di lingue e culture che, dal punto di vista della loro origine, non appartengono ad uno stesso ceppo: neolatine sono il catalano e il romeno; slave il bulgaro, il serbo e il croato; di origine illirica (o forse trace, mancano dati precisi in merito) è l’albanese mentre il neogreco è la continuazione dell’antica lingua greca. La prospettiva seguita dall’attività sarà principalmente di tipo linguistico, sociale e culturale. I docenti utilizzeranno video, materiale fotografico e cartografico.

Unità didattiche

    Il corso è articolato in 6 unità didattiche:
  1. Lingua e cultura catalana
  2. Lingua e cultura romena
  3. Lingua e cultura neogreca
  4. Lingua e cultura albanese
  5. Lingua e cultura bulgara
  6. Lingua e cultura serba e croata

A chi si rivolge

    A tutti i potenziali interessati/e; la motivazione personale è l’unico requisito richiesto.

Come ottenere il certificato

    Tramite un test consistente in 10 domande a scelta multipla al termine di ciascuna unità didattica. Il certificato di frequenza è rilasciato rispondendo correttamente ad almeno 7 domande su 10 di ciascun test (il test prevede tre tentativi di risposta).
Ultime modifiche: martedì, 15 novembre 2016, 15:17